Bordatura e Chiaroscuro Palpebrale con Matita


Sottolineando la bordatura si crea l’illusione ottica di infoltimento delle ciglia (elemento portante dell’espressività dello sguardo) e si può realizzare  con:

  • Matite – per un effetto molto intenso e sfumabile. Ottima tenuta se ben fissata con le polveri.
  • Ombretti – di facile applicazione e sfumabilità ma minor tenuta rispetto alla matita
  • Eye liner – Sicuramente il miglior prodotto per un trucco d’effetto. Anche se richiede una buona manualità e precisione, l’eye liner risulta uno dei cosmetici più usati dalle donne per il trucco di tutti i giorni (lo preferiscono alla matita perché, una volta asciugato, l’eye liner non sbava e cosmetici come l’EYE-LINER GEL garantiscono un ottima tenuta grazie alla texture long lasting)

Questi cosmetici danno diversi effetti a seconda del make-up che si vuol realizzare, e possono anche essere sovrapposti poiché l’uno non esclude l’altro (tecnica mista).

Anche se appare molto essenziale e di effetto, la sola bordatura degli occhi, se troppo marcata e non completata da un chiaroscuro palpebrale, non sempre valorizza lo sguardo, ma lo può addirittura penalizzare, come ad esempio in casi di occhi piccoli, occhi infossati, e viso tondo e largo.

 

REALIZZAZIONE DELLA BORDATURA E CHIAROSCURO PALPEBRALE CON MATITA

La matita per gli occhi, grazie all’alto contenuto di pigmenti, alla sua morbida consistenza e sfumabilità, è un ottimo prodotto sia per sottolineare la bordatura ciliare che per realizzare particolari ombreggiature.

Rispetto a ombreggiature realizzate solo con ombretti, la sfumatura ottenuta con matita inoltre, se ben fissata con polvere di riso o fix up in polvere, garantisce una maggiore intensità ma sopratutto una maggior tenuta.

1-Preparazione: dopo un attenta analisi dell’arcata sopraccigliare ed applicate le dovute modifiche (molti make-up artist intervengono sulle sopracciglia sia con depilazione che con ricostruzione, prima del trucco degli occhi poichè una arcata sopraccigliare regolare sarà di facile aiuto per la realizzazione del chiaroscuro palpebrale ), si applica primer occhi e poi una piccola quantità di fondotinta o correttore a seconda dell’intensità delle discromie (tali discromie potrebbero trasparire e rendere sporco il make-up). Se si desidera realizzare un make-up molto particolare e con forti contrasti, si può applicare anche del correttore bianco (ma piccole quantità). Un uso eccessivo di questi cosmetici può però creare degli accumuli di prodotto nelle pieghe palpebrali compromettendo qualità e tenuta.

 

2-Bordatura ciliare: applicare la matita, ben temperata, tratteggiandola lungo tutta la bordatura ciliare senza tendere troppo la pelle (la bordatura termina dove terminano le ciglia e la modella avrà occhi chiusi), il tratto sarà sottile nella parte interna e più evidente nella parte esterna. Bisogna fare attenzione a non lasciare delle zone “vuote” in prossimità delle ciglia.

 

3-Chiaroscuro palpebrale: per un trucco “acqua e sapone” può essere sufficiente evidenziare solo la bordatura ciliare superiore e inferiore con matita scura tratteggiata e sfumata, se si desidera invece un make-up più elegante e ricercato, si può realizzere un chiaroscuro palpebrale evidenziando con la matita anche l’angolo esterno “C”e l’incavo dell’occhio.

E’ da tener presente che se si applica prima della matita, una qualsiasi polvere (ombretti chiari o ciprie) la matita stessa troverà molta difficoltà nell’aderire e nello sfumare, per questo motivo si possono usare le polveri se desideriamo “proteggere” alcune zone come i “punti luce”. 
Per individuare ed evidenziare la naturale forma dell’occhio, dell’incavo e dell’angolo esterno, la modella dovrà avere gli occhi aperti e guardare dritto; punto lucepuò essere molto utile disegnare, con del fondo compatto o con del correttore chiaro, una linea guida di protezione C-B, tale linea verrà rimossa una volta che è stata definita forma e inclinazione dell’ombreggiatura palpebrale.
il chiaroscuro palpebrale può anche avere importanti effetti correttivi, si consiglia di leggere attentamente la pagina sulle linee guida ed anche la pagina sull’ aspetto correttivo delle sopracciglia
  1. Sfumatura della matita:con il pennello Cinecittà n. 8 o 9 si sfuma il disegno appena tratteggiato della matita sulla palpebra superiore suddividendo tutta l’ombreggiatura in due zone : una interna ed un’altra esterna e il punto C sarà il fulcro del chiaroscuro.
  2. Pressione del pennello: per la realizzazione di un make-up pulito, sono molto determinanti sia l’inclinazione che la pressione che si esercita con il pennello sul disegno della matita.I movimenti del pennello partiranno dalla parte più scura verso la parte più chiara diminuendo gradualmente la pressione.
    Se non si rispetta questa regola, il risultato sarà un’unica macchia causata da un’eccessiva pressione e da un errato movimento del pennello (chiaro verso lo scuro). 
  3. Ritocco:per intensificare l’effetto, si può ripassare la matita dove si desidera scurire.
  4. Fissaggio:completata la sfumatura, bisogna fissare il tutto con la polvere di riso o il FIX-UP in polvere con un pennello morbido tamponando bene senza strofinare ( non usare ciprie compatte che tenderebbero ad alterare la sfumatura).
  5. Palpebra inferiore:completata la bordatura e ombreggiatura della palpebra superiore, si tratteggia la matita anche sulla bordatura inferiore; non è necessaria una linea continua, è preferibile tratteggiare la matita tra le ciglia partendo dalla parte esterna dell’occhio (con tratto più evidente) verso la parte interna assottigliandosi sempre di più. Una volta applicata la matita, la si può poi sfumare con il pennello n.8 o il n.38 (per le zone più difficili). I pennelli saranno usati di punta e di taglio per dare definizione e in obliquo o di piatto per sfumature più ampie e delicate. A lavoro ultimato, si fissa con le polveri per poi procedere con l’applicazione degli ombretti.

TECNICHE ALTERNATIVE DI FISSAGGIO

Una tecnica alternativa, consiste nell’applicare gli ombretti direttamente sulla matita sfumata; in questo modo si aumenta la tenuta degli ombretti ma talvolta, il trucco risulta macchiato poiché le polveri colorate, nelle zone umide o grasse, aderiscono così rapidamente da non poter poi essere sfumate.

La Polvere Di Riso o il FIX-UP in POLVERE, applicata sulla matita sfumata, oltre a fissare, crea una superficie liscia e omogenea in modo da poter sfumare gli ombretti in modo omogeneo e senza antiestetici accumuli di prodotto.

CHIAROSCURO PALPEBRALE : TECNICHE ALTERNATIVE

Abbiamo visto nelle pagine prcedenti come realizzare un chiaroscuro palpebrale applicando la matita direttamente sulle palpebre per poi sfumarla; un alternativa apprezzata da molti make-up artist amanti del trucco acqua e sapone consiste nello stemperare la matita sul dorso della propria mano (anche per scaldare le cere) e prelevarne una piccola quantità col pennello n.5 cinecittà per poi applicarla sulla bordatura ciliare superiore e inferiore, sulle palpebre e nell’incavo o piega dell’occhio. Una volta tracciato il disegno, poi sfumiamo con il pennello 8 o 9 rigorosamente puliti (importante:pennello piccolo per disegnare e pennello più largo per sfumare, fare tutto con un solo pennello non ci permetterà di avere una sfumatura pulita).

L’EYE LINER IN GEL

Con le matite possiamo ottenere effetti molto intensi e delicati ma se desideriamo un effetto più deciso possiamo usare in alternativa alla matita, l’eye liner in gel.

Questo prodotto si presenta in vasetto, se ne preleva una piccola quantità con il pennello n….lo applichiamo sulla bordatura ciliare e nell’incavo dando la forma e il disegno che desideriamo.

Il prodotto tende ad asciugare in breve tempo ma se lo desideriamo possiamo sfumare il nostro disegno con il pennello 8 o 9.

L’eye liner in gel può essere usato anche per ridisegnare l’arcata sopraccigliare.


Informazioni su diego avolio

Ciao sono Diego Avolio l'autore del Manuale Trucco Cinecittà! Mi occupo da 27 anni di make-up Professionale per Cinema e TV. Ringrazio l’Azienda Cosmetica Phitofarma “CINECITTA’ MAKE-UP” che mi ha permesso di trasmettere tutto ciò che ho imparato nel make-up in questi anni in questa guida che oggi viene utilizzato come strumento didattico durante i miei corsi di trucco.